Bollo per le auto ibride: quali esenzioni nel 2018?

Bollo per le auto ibride: quali esenzioni nel 2018?

Insurvisor

Per incentivare l'acquisto delle auto ibride, alcune regioni hanno stabilito esenzioni o sconti sul bollo per il 2018. A differenza infatti delle vetture a benzina, quelle a doppia alimentazione seguono provvedimenti e agevolazioni che vengono disposti su base locale e che subiscono periodicamente delle variazioni.

 

In quali Regioni non si paga il bollo per le auto ibride?

Se le auto elettriche godono di un'esenzione dal pagamento del bollo, per quelle ibride ci si deve rifare alle decisioni prese a livello regionale. Vediamo quindi quali regioni hanno scelto di agevolare l'acquisto di vetture a basso impatto ambientale.

 

Gli sconti al Nord

Partiamo dal Nord. La Lombardia ha scelto per il 2018 di introdurre un sconto del 50% per i tre anni successivi all'immatricolazione sulle auto ibride immatricolare tra il 1° gennaio 2018 e il 31 dicembre 2020. Riduzioni anche in Piemonte, che dal 23 novembre 2017 ha stabilito l'esenzione totale per 5 anni, in Liguria, dove dal 2016 è prevista l'esenzione dal pagamento del bollo per i primi cinque anni dall'immatricolazione, in Valle d'Aosta, dove sono esentati i veicoli con propulsione ibrida termico/elettrica e a idrogeno immatricolati tra il 1° gennaio 2017 e il 31 dicembre 2019 e in Veneto, dove vige dal 2014 l'esenzione per i primi tre anni.

Nella provincia autonoma di Trento è prevista l'esenzione per i primi cinque anni dei veicoli ibridi nuovi immatricolati a partire dal 29 dicembre 2010, mentre in quella di Bolzano l'esenzione è limitata ai primi tre anni dall'immatricolazione, con ampliamento a 5 nel caso di auto con alimentazione elettrica e termica con emissioni basse.

 

Le agevolazioni nel resto d'Italia

Nel Lazio e in Umbria è prevista l'esenzione del bollo per le auto ibride per i primi tre anni dall'immatricolazione, mentre nelle Marche si arriva a 5. Agevolazioni anche in Emilia-Romagna, che ha concesso l'esenzione del bollo ai veicoli immatricolati dall'inizio del 2016 fino a tutto il 2017.

In Basilicata e Puglia l'esenzione dal bollo è prevista, già dal 2014, per i primi cinque anni dopo l'immatricolazione, mentre in Campania vale solo per i primi tre.

Entra in Insurvisor!

Il primo social marketplace del mercato assicurativo

Categorie: Auto & Moto

Non ci sono commenti per ora. Effettua l’accesso e condividi i tuoi pensieri!

Non perderti le prossime news

Inserisci il tuo indirizzo email.

Oppure iscriviti al feed rss
sss